DOVE MANGIARE A NEW YORK

FIVE NAPKIN BURGER _ www.5napkinburger.com

Ottima ed abbondante cena.
Gli hamburger sono dei piattoni enormi! La sala era stracolma, ma abbiamo dovuto aspettare pochissimo. L'ambiente è davvero interessante...una specie di vecchia macelleria risistemata, con ancora i ganci al soffitto. Il servizio è rapido ma in fondo, mangiamo cibo da fast food americano!
Sul sito si trovano il menu ed i vari prezzi...per farvi una idea...

ROSA MEXICANO _ www.rosamexicano.com

Consigliato da due amici soprattutto per il meravoglioso Guacamole.
Noi siamo andati a quello vicino al Lincoln Center: chic e abbondante, abbiamo speso intorno ai 50 dollari a testa (mancia inclusa). Il Guacamole è effettivamente buonissimo: lo preparano davanti ai tuoi occhi, con mortaio e spezie varie.
Anche in questo caso, prezzi e menu sono sul net!

PIZZERIA CAPIZZI _ www.capizzinyc.com

Una pizzeria dietro il nostro hotel.
Nonostante l'ora tarda siamo stati accolti calorosamente dal proprietario che non parla però italiano: risale alla nonna l'origine sicula della famiglia e probabilmente l'arte della pizza.. Munito di forno a legna, il signor Capizzi ci ha preparato un'ottima pizza con l'"arugola"(da la rucola-la rugola- l'arugola) e ottimo prosciutto crudo. Un posto piccolissimo, famigliare... Una cena accompagnata da vecchia musica americana e non da smelense melodie italiane di altri tempi: davvero un bel posticino!

THE GRAND CENTRAL OYSTER BAR _ www.oysterbarny.com

Ci hanno fatto entrare anche se la cucina chiude alle 22.30. Le ostriche sono meravigliose (ne abbiamo ordinato un misto per due persone...solo io e papà...) e tutto il pesce è davvero freschissimo. Il prezzo è più che onesto, a voler risparmiare si può andare al banco self service invece che ai tavoli del ristorante. L'ambiente è semplice ed il servizio curato.
Il posto, sotto le grandi volte della stazione, è davvero particolare: si deve assolutamente venire qui a mangiare almeno una volta!

BEN BENSON'S STEAK HOUSE _ www.benbensons.com

Carne morbidissima e porzioni astronomiche!
Fortunatamente, abbiamo ordinato direttamente il secondo senza farci tentare da niente altro (i prezzi fungono abbastanza da deterrente). Due filetti, una bistecca (praticamente una fiorentina!) ed un roastbeaf per papà. Per roastbeaf loro intendono la stessa enorme bistecca che avevo ordinato io ma cotta con l'intera costata nel pomeriggio, per tre ore. La carne dunque è appena scaldata e al sangue...tenerissima e deliziosa...
Contorni: patate (da venti centimetri l'una) e spinaci (superflui).
Salse: ottima bernaise fatta in casa e un'altra che non ricordo...particolare e gustosa.
Vino rosso californiano ottimo.
Ecco il nostro menu. La spesa è stata sostanziosa ma potevamo mangiare la metà di quello che abbiamo ordinato!

ALTRI VIAGGI